Per la rubrica iMakers oggi conosciamo Roberta Penzo e le sue ceramiche.

Ciao Roberta, raccontaci di te e della tua formazione?

Ciao! Sono Roberta Penzo, 30 anni vivo a Vicenza, ho iniziato i miei studi d’arte al Liceo artistico A.Martini di Vicenza,negli stessi anni ho frequentato dei corsi intensivi di ceramica a Nove – città della ceramica, mi sono laureata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Venezia, ho studiato per un breve periodo vetro soffiato a Murano. Per sette mesi ho vissuto a Parigi, dove ho frequentato una scuola di grafica e arti applicate (Ensad).

Di cosa ti sei occupata e di cosa ti occupi ora? (nel caso in passato tu ti sia occupata di un’attività differente rispetto all’attuale)

Da sempre mi dedico alla pittura e al disegno, da un po’ di anni lavoro come grafica-illustratrice per alcune case di moda: disegno grafiche che vengono stampate su capi, trame di tessuti e all’occorrenza progetto posizionamenti di ricami.

Nel resto del tempo mi dedico alla produzione della mia personale linea di oggetti in ceramica.

Come si chiama il tuo brand e di cosa riguarda?

Il mio “brand / non brand”  si chiama semplicemente “creazioni Roberta Penzo” o Roberta Penzo Art, si tratta di una linea di oggetti per la casa in ceramica lavorati interamente a mano: ciotole svuotatasche o portagioie, tazze da the o caffè, set, lanterne e gioielli.

Come mai questa scelta?

Ho scelto di dedicarmi alla ceramica perché amo il contatto con la materia, amo modellarla, plasmarla e farne uscire una forma che poi si possa utilizzare nella vita quotidiana.

Come e quando ti è venuta l’idea?

L’idea si è sviluppata nel corso degli anni, essendo sempre stata molto attiva nella produzione artistica. Quando lavoravo la ceramica ormai da cinque anni ho pensato che avrei potuto finalizzare maggiormente la mia passione, perfezionare le forme degli oggetti e renderle funzionali, dunque non limitarmi a fare delle semplici forme al tornio, ma pensare a delle forme ben precise che fossero “mie”  creando così una linea, una collezione.

Come hai imparato a produrre le tue creazioni?

Ho iniziato a lavorare la ceramica nel 2004 e sto ancora cercando di imparare il più possibile. I miei maestri sono i ceramisti di Nove, in particolare N. TonioloF. Rossi. Ho iniziato con un corso intensivo e negli anni successivi ho continuato ad esercitarmi, facendo riferimento ai miei maestri per consigli e indicazioni.  Nelle mie creazioni ceramiche  però metto anche in pratica moltissimo la ricerca  pittorica che negli anni ho sviluppato.

Come e se la tua precedente occupazione ha influito, ti è stata d’aiuto o stimolato in questa nuova attività?

In quest’epoca di precariato ho svolto una gran varietà di attività lavorative, sia creative che non, e tutte mi sono servite in modo diverso una dall’altra, ad arricchire il mio background.

A cosa ti ispiri e da cosa trai spunto per le tue creazioni?

Traggo spesso ispirazione da ceramiche antiche, soprattutto da quelle etrusche,o da artigianato e oreficeria antica, ma non solo. Consulto libri d’arte e siti internet e sfoglio riviste di design e arredamento. Per quel che riguarda i miei lavori di pittura invece traggo spesso ispirazione da atmosfere del paesaggio, dalla nebbia o dai colori dei cambi di stagione.

Qual è il soggetto principale delle tue creazioni e perchè?

I miei soggetti sono molteplici, per le tazze e il vasellame in generale mi piace ricercare la perfezione della forma e intervenire piuttosto con una colorazione imperfetta un po’ informale, nella lavorazione delle lanterne invece solitamente faccio il contrario, le modello creando delle irregolarità e le coloro in modo molto neutro e omogeneo. La forma delle lanterne ricorda delle casette lontane e nel farle mi sono ispirata alla lavorazione delle lanterne traforate tipiche del Marocco.

In alcune tazze in maiolica incido delle illustrazioni, solitamente si tratta di animali: pesci o uccelli, che sono gli animali che mi piace di più disegnare.

Che materiali usi?

Nella ceramica uso argille di vari tipi abbinate a smalti di maiolica di vari colori e smalti per cottura Raku.

In pittura uso acrilici, alternati ad impastati di acrilico, sabbia e colla, il tutto graffiato da potenti segni di matita acquerellabile!

Quando invece disegno o faccio delle illustrazioni mi piace usare solo matite morbide e sporcare con un po’ di macchie di acquerello leggero e solo alcuni punti più carico.

A chi sono indirizzate le tue creazioni e che tipo di sviluppo potrebbero avere la tua produzione nel futuro ?

Le mie creazioni sono indirizzate a tutti, ci sono tipi di persone che sono più portate a capire e apprezzare il mio stile, perché magari si avvicina al loro gusto, ma ho notato che anche le persone che partono da un gusto molto diverso dal mio si ritrovano spesso incuriosite dal mio lavoro.

I miei progetti futuri riguardano il mondo dell’arredamento: vorrei cercare nuove occasioni di scambio, magari collaborando con qualche architetto o arredatore di interni, creare soluzioni per la casa, come progettare inserti in ceramica per muratura, o pannelli divisori per stanze, ante di armadi dipinte… qualche nuova sfida insomma. Colgo l’occasione per lanciare un invito a contattarmi agli architetti o arredatori che fossero interessati a provare delle collaborazioni sperimentali…Recentemente ho realizzato un pannello-maniglia per la porta d’ingresso della nuova sede di una rinomata boutique del centro storico di Vicenza (“Il Pagliaio” che ora diventerà “Bambu”).

Dove e come vendi le tue creazioni?

Le mie creazioni si trovano a mercati e fiere di design (si può sapere a quali seguendomi sulla mia pagina facebook), sul sito www.be-shop.it e prossimamente su altri siti internet, altrimenti contattandomi di persona.

Dove ti si può contattare?

Web Site ☆ www.robertapenzo.com
Facebook ☆ facebook.com/RobertaPenzoArt
Mail ☆ [email protected]

[fusion_builder_container hundred_percent=”yes” overflow=”visible”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”]

[/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]