Ok faccio outing!
Le mie due fisse negli ultimi tempi, in fatto di illuminazione, sono da una parte i punti luce semplicissimi e minimali composti dalle classiche lampadine a bulbo grande, dall’altra i ricchi e sfarzosi chandelier! Dite che è per compensare la semplicità dei primi?!
O vi stanno già attraversando la mente le immagini di Maria Antonietta di Sofia Coppola?
Perchè infatti quando si pensa agli chandelier l’associazione con le reggie sontuose come quella di Versailles è immediata.

Marie-Antoinette-Sofia-Coppola-2006-Costumi-Milena-Canonero

Per la verità non è così!
Sarà che non amo prediligere esclusivamente uno stile d’arredamento specifico, ma piuttosto preferisco il giusto mix tra gli elementi, fatto con cura e stile.
Ho scoperto così quanto fascino abbia l’abbinare sistemi di illuminazione classici, e magari di dimensioni importanti, con arredamenti moderni.
Oppure utilizzare queste tipologie di illuminazione per andare ad impreziosire ambienti secondari, come ad esempio bagni o corridoi, giocando molto sull’effetto “wow” dell’inaspettato.

[fusion_builder_container hundred_percent=”yes” overflow=”visible”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”]

chandelier

1. adoredvintage 2. umbrinco.com 3. sfgirlbybay.com

Quelle viste qui sopra sono le forme più classiche di chandelier, “alla francese” per così dire o anche detti “chandelier Maria Theresa”, ma se continuiamo ad indagare scopriamo che la nostra realtà italiana queste forme le conosce da tanto tempo, magari reinterpretandole, ma conservandone l’eleganza e la raffinatezza.
Sto pensando ai famosissimi lampadari in vetro di Murano, in cui vetro, colore, trasparenza e stile si fondono per creare un prodotto conosciuto in tutto il mondo e vanto per il nostro Made in Italy.
Mi rendo conto però che non tutti possono avere la fortuna di trovarsi come me a pochi chilometri da Venezia, dove vengono prodotti.
Come acquistarli allora?
Recentemente ho scoperto un e-commerce che può fare al caso nostro, è interamente dedicato ai lampadari in vetro di Murano!
Si chiama sognidicristallo.it.

Dal 2010, anno di fondazione, Sogni di Cristallo raccoglie opinioni e consensi davvero favorevoli da tutto il mondo, tanto da farlo diventare leader nella vendita online di lampadari in vetro artistico di Murano.
Tutto nasce dalla passione di due ragazzi veneziani neolaureati per l’artigianato locale, i quali decidono di fare un’operazione che per me ha del geniale: aprire al mondo i tradizionali laboratori del vetro di Murano creando un sito dedicato alla vendita online.

[/fusion_builder_column][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”]

Sophia-linea-vintage

Sophia – linea Vintage

L’offerta di lampadari in vetro di Murano proposta punta ad un prodotto di alta qualità “Made in Venice” garantendone l’autenticità.
Inoltre la possibilità di produrre e vendere online direttamente dalle fornaci di Venezia, senza il passaggio di intermediari, riesce a garantire al pubblico un prezzo conveniente.

giacinto-lampadario-vetro-di-murano
Sbirciando su questo portale delle meraviglie, aggiungerei io, si possono trovare una vasta gamma di tipologie di illuminazione, da quelle più classiche, a quelle vintage ma anche soluzioni più moderne; per interni ma anche per esterni; colorate o trasparenti.
A me ad esempio ha conquistato la linea Giacinto che, classica con la sua lavorazione in bianco (come nella foto qui sopra), si presta facilmente ad essere ambientata in contesti di vario stile.
A voi quale piace? Vi va di lasciarmi le vostre opinioni su SognidiCristallo?

[/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]